Fondo progettazione, erogati 40 milioni ai Comuni

2' di lettura 27/07/2022 - Solinas: "Regione vicina ai territori e pronta a sostenere lo sviluppo locale e la crescita delle comunità"

Quaranta milioni in arrivo per favorire la progettualità degli Enti locali. Sono state erogate tutte le risorse stanziate in favore dei Comuni sardi per l’annualità 2022, con una soglia minima di finanziamento per Ente pari a 30mila euro.

“Diamo nei fatti attuazione a un’altra importante misura prevista dalla Legge di bilancio e finalizzata a promuove azioni dirette al contrasto dello spopolamento – spiega il Presidente della Regione, Christian Solinas - Favorire lo sviluppo locale sostenendo gli interventi individuati come prioritari, è una delle leve necessarie per innescare quel circolo virtuoso fondamentale per dare nuova linfa ai territori, con più servizi e maggiori possibilità di crescita. Oggi gli Enti locali – prosegue il Presidente - possono contare su un contributo per sostenere le spese di progettazione di quelle opere che insieme agli incentivi per lo sviluppo imprenditoriale e alle altre misure previste dalla Giunta per contrastare lo spopolamento consentono una reale crescita delle Comunità”, ha concluso il Presidente Solinas. Il fondo opera come anticipazione delle spese di progettazione, da realizzarsi entro 18 mesi dall'erogazione.

“La Regione è vicina ai Comuni. Con l’erogazione del contributo agevoliamo nel concreto la realizzazione degli interventi, privilegiando lo sviluppo locale e sostenendo i programmi di crescita dei territori”, spiega l’Assessore del Bilancio e della programmazione, Giuseppe Fasolino. “La misura – prosegue l’Assessore - interviene infatti in un momento di programmazione di diversi fondi di coesione e nazionali con importanti opportunità di finanziamento in termini di investimenti ed è diretta a sopperire alle difficoltà degli Enti locali di reperire le risorse per la progettazione degli interventi, che rappresenta una delle principali cause dei ritardi nella realizzazione degli interventi”. Per dare attuazione alla norma è stato necessario individuare, oltre ai beneficiari del fondo, anche i criteri di riparto: le risorse sono state stanziate a favore dei comuni per il 25% in proporzione alla superficie territoriale e per il restante 75% in proporzione alla popolazione.

“La ratio della norma – prosegue l’Assessore Fasolino - è quella di consentire a tutti i Comuni di predisporre la progettualità per cogliere le opportunità derivanti dai bandi del PNRR, dei programmi comunitari e nazionali della programmazione 2021-2027, oltre a quelle derivanti dai programmi di spesa regionali o legate all'ottimizzazione della programmazione territoriale”. La somma erogata costituirà un’anticipazione sul finanziamento dell'opera se finanziata dall'amministrazione regionale. Deve invece essere restituita entro 36 mesi qualora il finanziamento dell'opera avvenga da parte di un’altra amministrazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-07-2022 alle 19:16 sul giornale del 28 luglio 2022 - 96 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, comunicato stampa, Regione Sardegna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dhY2





logoEV